fbpx

EVVIVA LA SCUOLA!

Una divertente raccolta di filastrocche ambientate a scuola, in cui ogni bambina e ogni bambino potrà riconoscersi. Rime spensierate che raccontano con leggerezza le emozioni, le scoperte, le gioie e le fatiche dietro i banchi. Per dire ad alta voce che la scuola è viva e ricordare una normalità che tutti ci auguriamo di poter rivivere presto 

Dopo Tana liberatutti (2015), Massimiliano Maiucchi e Massimiliano Di Lauro tornano insieme in libreria con una nuova brillante raccolta di filastrocche illustrate, dedicate al mondo della scuola. Il titolo EVVIVA LA SCUOLA! è un’esclamazione ma anche l’affermazione che la scuola deve continuare, anche in un periodo difficile, ad accogliere, stimolare, formare i bambini e insegnare loro a stare insieme. Ad essere viva. 

DRIIINNN! … la sveglia è già suonata.  
Salto giù come una molla 
per le strade tra la folla 
colorata di bambini 
con l’estate nei cestini. 

PIZZA calda dentro il forno 
e il profumo è tutto intorno. 
Il bidello apre il portone…  
Primo giorno, che EMOZIONE! 

Dal primo giorno dietro i banchi, all’incontro con l’amico del cuore, dal mandare a memoria le tabelline al momento del compito in classe, dallo scrivere alla lavagna alla guerra dei cancellini. Trentatré filastrocche nello spirito spontaneo e gioioso dell’autore che raccontano la vita scolastica e che hanno per protagonisti i bambini e le bambine, ma anche i maestri, i bidelli, gli arredi, gli strumenti di studio, i giochi. Un libro vivace in cui la scuola è descritta come teatro di esperienze quotidiane e intreccio vitale di relazioni, luogo di apprendimento e di rapporti umani dal grande valore formativo. 

Rime che valorizzano la creatività  

«Tutti gli elementi della scuola partecipano alla scrittura creativa e contribuiscono a fare della scuola un luogo vivo e imprescindibile per la crescita degli alunni. 

Alcune filastrocche giocano con la grammatica, le lettere, le regole, la punteggiatura, le tabelline, la matematica, ma anche con i cinque sensi, il gioco libero, le relazioni tra i compagni di classe. Il libro è anche un omaggio a Rodari e all’imparare giocando. Una grande attenzione viene data anche alle regole e all’ordine, elementi che sono paralleli alla fantasia e alla creatività». (Massimiliano Maiucchi). 

Illustrazioni inclusive e accoglienti  

«L’associazione filastrocca-scuola ha scatenato in me bellissimi ricordi: la mia infanzia, il grembiule, il profumo dell’astuccio, la coccoina, la voce della maestra, le marachelle con gli amichetti, la merenda, le corse fino a farsi scoppiare i polmoni. Ho dunque cercato di trasportare questo mondo nei miei disegni che hanno sì la gioia e la spensieratezza di quei giorni ma anche un certo tono “vintage”. Tutti questi bambini sembrano venire fuori da un’altra epoca. I colori sono pastello, tenui, allegri, i vestiti e le pettinature sono quelli della mia infanzia, salvo qualche piccola eccezione utile a far sì che i bambini di oggi possano riconoscersi. 

Un aspetto per me molto importante è stato porre attenzione all’inclusione e alla parità di genere. Ogni bambina e ogni bambino deve potersi riconoscere tra i personaggi di questo libro, deve sapere che può giocare con le bambole ma anche a calcio e che lo si può fare tutti insieme.  

In questo momento storico la scuola vive una situazione estremamente complicata. A bambini e ragazzi viene chiesto un grande sacrificio, e tanti momenti raccontati nel nostro libro sono letteralmente “saltati”. Un pensiero va anche alle insegnanti e agli insegnanti che, ogni giorno, con uno sforzo immane, tentano di sopperire a questa mancanza, reinventandosi, adattandosi ai nuovi strumenti pur di continuare ad insegnare, ad incuriosire. La speranza è che presto si possa tornare in classe, al parco, al campetto, che si possa ricominciare ad abbracciarsi, a lanciarsi le palline di carta durante la lezione di matematica e a scambiarsi la merenda, come qualche volta facevo coi miei amici». (Massimiliano di Lauro)

Dati tecnici

testi di Massimiliano Maiucchi
disegni di Massimiliano Di Lauro
21×28 cm, brossura, 56 pagine
ISBN 978-88-99136-64-2
€ 14,00

Da 4 anni

L’autore

Massimiliano Maiucchi Per gli amici Jully, scrittore di filastrocche e canzoni per bambini. Nel 1990 inizia il suo percorso artistico che lo porta ad elaborare un linguaggio comico, ricco di rime e giochi di parole. Moltissime le sue collaborazioni con burattinai, teatranti, attori, musicisti, maghi e artigiani della creatività. Ha pubblicato con Sinnos Editrice, Franco Cosimo Panini, Gribaudo e altri editori. Per Edizioni corsare ha scritto Tana liberatutti (2015), con le illustrazioni di Massimiliano Di Lauro. 

L’illustratore

Massimiliano di Lauro è un illustratore pugliese. Dal 2012 ha pubblicato albi illustrati tradotti in sette lingue. Collabora con riviste italiane e straniere come Boston Globe, Variety, Corriere della Sera, Scientific American e Il Foglio Sportivo. Nel 2017 partecipa alla mostra “Giro giro tondo / Design for children” che si è tenuta presso la Triennale di Milano, una selezione del design per bambini dal ‘900 ad oggi. Tifosissimo della Roma, adora la pizza, i gatti rossi e i Beatles

Loghi

Logo di Edizioni Corsare

Casa editrice

Edizioni Corsare


Download Press Kit

Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo titolo invia un’email a ufficiostampa@lachicca.online

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

L’erbaccia

L’erbaccia di Quentin Blake  Un inno alla potenza salvifica della natura, una storia esilarante del grande autore e illustratore, in un’edizione a marchio “Plastic free”  Uscirà

Helen Oxenbury

Helen Oxenbury apre la nuova collana 0-3 A bocca aperta di Camelozampa  Saranno quattro board book “classici” della celeberrima illustratrice inglese a inaugurare una collana progettata per le esigenze dei

I libri leggi&ascolta di Maria Parr e Ole Könnecke

L’atteso ritorno in libreria dei best-seller di Beisler Editore nella nuova modalità di fruizione “da leggere e ascoltare”  I successi di Maria Parr e Ole Könnecke disponibili per la prima volta in