fbpx

Kitsch!

Una riflessione libera e ironica sul concetto di kitsch e sulle sue implicazioni nella propria idea di bello e nella vita di tutti i giorni. Una dichiarazione d’amore nei confronti dei bambini e della loro capacità di trovare le risposte più personali alle opinioni degli adulti

Un libro dirompente, opera di due grandi interpreti dell’albo illustrato contemporaneo: Daniela Iride Murgia e Daniel Torrent

KITSCH!

Testo di Daniela Iride Murgia
Illustrazioni di Daniel Torrent
Copertina cartonata
40 pagine, formato 21×29 cm

Isbn 978-88-99136-78-9
Euro 18,00

Età: dai 4 anni e per tutti

In libreria dal 31 marzo 2022

Cosa vuol dire kitsch, questa strana parola che non si sa bene neanche come scrivere? Quali cose possono essere definite kitsch? I pantaloni con le zampe larghe della signora del sesto piano, come dice la zia? La lunga scia di automobili nere che sfrecciano al seguito di qualcuno di importante? O forse quel negozietto buffo, pieno di cose improbabili? Neanche la maestra lo sa spiegare…

E allora d’ora in poi decido io cosa è kitsch e cosa non lo è!

Ho deciso che è kitsch il cappottino invernale del cane del cuore, cioè

del cane di Matilde, la mia amica del cuore. Non ne sono molto sicura, voglio dire, non sono sicura se è kitsch il cane o il suo cappottino, e non sono nemmeno sicura che lei sia la mia amica del cuore. Forse è kitsch avere tante amiche e chiamarci tutte “migliore amica”.

Una spigliata riflessione sul tema del kitsch, raccontata dal punto di vista di una bambina che si interroga, e interroga gli adulti intorno a sé, sui possibili significati sottesi al cattivo gusto, con esiti ironici e paradossali.

Una divertente galleria di personaggi, oggetti, situazioni, comportamenti e manifestazioni estetiche che rimandano alla categoria del kitsch e che diventa lo spunto per valorizzare la spontaneità dei bambini e rivendicare la loro libertà espressiva.

Daniela Iride Murgia, Premio Andersen 2021 come Miglior illustratrice, già autrice di diversi libri che ha anche illustrato, decide per la prima volta di non curare la parte iconografica. Daniel Torrent, artista catalano dal segno vivace e la spiccata sensibilità, interpreta con estrema efficacia tutte le sfumature e l’ironia del testo.

Il kitsch per parlare di emozioni e libertà di espressione

«Il tema del kitsch nell’arte contemporanea è sempre stato importante per me. Il saggio di Gillo Dorfles rappresenta un punto di riferimento imprescindibile per chiunque… ma in questo caso ho voluto giocare con un termine difficile, bizzarro, per raccontare la forza che hanno i bambini di pensare con la propria testa e scegliere per sé: “Non capisco cos’è? Allora decido io! Stabilisco io cosa mi piace e cosa no!”. Lo sentite quanta forza hanno i bambini?» Daniela Iride Murgia

«Illustrare il testo di Daniela Iride Murgia, così speciale per un albo illustrato, poiché non racconta una storia tradizionale ma ruota intorno a una domanda astratta, è stata una bellissima sfida. Ho cercato uno stile che fosse da una parte sciolto, pazzo, con colori squillanti e figure deformate, e dall’altra anche tenero e poetico. Mi sono divertito molto a disegnare la bambina protagonista, che non è canonicamente bella ma con il suo modo di essere e di vestire esprime una grande personalità, e dà l’idea di fregarsene del buongusto!». Daniel Torrent

L’autrice dei testi

Daniela Iride Murgia

Daniela Iride Murgia nasce in Sardegna, si laurea in arte orientale a Venezia e consegue un master in presso la facoltà di Padova. Vive tra Venezia e la Danimarca. Collabora con riviste e case editrici internazionali di rilievo. Ha ricevuto numerosi premi, tra questi il prestigioso premio A la Orilla del Viento (Mexico), la menzione al V Compostela International Prize for Picture Books, il Premio Caniem della National Chamber of the Mexican Editorial Industry, il Premio Rodari, l ’Award of Excellence Communication Arts/USA, il Premio Letteratura Ragazzi di Cento, il The White Ravens 2018, Germania. Nel 2021 le è stato assegnato il Premio Andersen come miglior illustratrice dell’anno.

È cofondatrice di M+B studio, che progetta e cura mostre in collaborazione con artisti e architetti di rilievo internazionale presso la Biennale di Venezia e altre sedi dedicate all’arte contemporanea. Per Edizioni corsare ha scritto e illustrato L’attesa, I fiori della piccola Ida, Tamo l’ippopotamo…, e ha illustrato A ritrovar le storie, Una foglia, Avanti tutta!

L’autore delle illustrazioni

Daniel Torrent

Nato a Barcellona, si è laureato in Storia dell’Arte e dal 2010 si dedica all’illustrazione, specializzandosi nella realizzazione di albi illustrati, di cui è spesso autore sia del testo che delle immagini. In essi ama affrontare temi complessi, come il passare del tempo, la morte, o la malinconia insita nella felicità, fuggendo dagli stereotipi. Docente di illustrazione, ha vinto numerosi riconoscimenti internazionali come, tra gli altri, il premio della Giuria del Hiiibrand Contest (Cina), il premio Junceda, il Young creators della Fita Foundation, il 2° Manuel António da Mota (Portogallo). Ha ricevuto una Menzione al Compostela International Prize for Pictures Books 2008, è stato finalista nel CJbooks di Korea, nel World Illustration Awards de la AOI (UK) 2021 e in selezione ufficiale nella Biennale di Bratislava 2021. Ha esposto le sue opere in Spagna, Italia, Francia, Messico e New York. Per Edizioni Corsare ha scritto e illustrato Album per i giorni di pioggia.

Loghi

Logo di Edizioni Corsare

Casa editrice

La casa editrice edizioni corsare nasce nel 2000 da un progetto di Giuliana Fanti orientato alla pubblicazione di libri di teatro e arte. Il 2003 è l’anno in cui avvia la pubblicazione di albi illustrati per bambini e ragazzi, caratterizzati da una forte cifra autoriale e da un lavoro costante di ricerca e progettazione.
E ancora libri di teatro per ragazzi, Teatri pop-up, la collana Teatri di carta (albi ispirati a spettacoli teatrali), narrativa per bambine e bambini dai 9 ai 13 anni, La Collanina, per le prime letture autonome.
La casa editrice ha mostrato sin dall’inizio una cura per la qualità e per i dettagli, privilegiando gli autori italiani e la voglia “di andare controcorrente”, come spiega Giuliana Fanti in un’intervista pubblicata nel numero di novembre 2020 di Andersen per i primi 20 anni di attività.
Per il 2022 l’obiettivo è sempre lo stesso: la qualità delle storie e la potenza delle illustrazioni.

Edizioni Corsare


Download Press Kit

Se vuoi conoscere maggiori dettagli:

Francesca Tamberlani Ufficio Stampa LaChicca invia un’email a ufficiostampa@lachicca.online

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

Semini

Un albo delicato e disarmante che, in forma poetica, ci svela la quotidianità di un bambino e il suo intimo sentire. Un libro che segna

La mia casa piccola

Una casa troppo piccola ma accogliente e amatissima. Un trasloco sofferto ma che si rende necessario. Un albo illustrato che affronta uno dei cambiamenti più

DIARIO DI GUERRA di Olga Grebennik

Una testimonianza urgente, scritta e disegnata sotto i bombardamenti dei russi a Charkov. Una matita e un taccuino per raccontare otto giorni nei sotterranei ucraini