fbpx

La tredicesima estate

La tredicesima estate

Due cugine in vacanza senza i genitori, un rapporto ambivalente fatto di complicità e prevaricazione che segna la fine della loro innocenza

La tredicesima estate della svedese Gabriella Sköldenberg è il romanzo di debutto della collana MATERIE PRIME, dedicata alle adolescenze fragili.

La postfazione è firmata da Marco Dallari

Sandra mi donava i mesi estivi come se fossero un regalo.
Certo, avrebbe sempre avuto un anno più di me, ma avremmo comunque considerato nostra ogni estate – la decima, l’undicesima e la dodicesima. Quanto le volevo bene in quelle settimane in cui mi permetteva di stare al suo pari. Non sapevo ancora che la tredicesima estate sarebbe stata l’ultima.

Sin da quando sono piccole, Angelica e Sandra trascorrono l’estate insieme, nella fattoria del nonno, sguazzando nella libertà e nella selvatichezza. Pur essendo molto diverse caratterialmente – Angelica più mite e riflessiva, Sandra, di un anno maggiore, irrequieta e impulsiva – le due cugine hanno un legame simbiotico.

Nella sua tredicesima estate, però, Sandra sembra cambiata. Di fronte agli adulti si mostra accondiscendente e responsabile, ma quando è lontana dai loro sguardi manifesta un lato di sé dominante e accentratore. I suoi comportamenti provocatori diventano via via più pericolosi, e pretendono la complicità di Angelica, voce narrante del romanzo, che non riesce a sottrarsi alle sue richieste.

Sandra sente il bisogno di comandare e imporsi. Angelica oscilla fra piacere e riluttanza. Le due entrano presto in una spirale di sfide fisiche e psicologiche portate all’estremo.La mancanza di un sostegno emotivo familiare solido, il desiderio di dimostrarsi grandi e forti, la curiosità morbosa verso il proibito. Tutto questo si trasforma in un gioco di equilibrismo tra vita e morte, tra bene e male, tra infanzia ed età adulta.

 “Il romanzo tesse una complessa rete di relazioni interpersonali, che vanno dai genitori lontani e assenti, che provocano nei figli comportamenti distruttivi, al gioco di potere tra i giovani […] Con coraggio e determinazione, Gabriella Sköldenberg scrive una storia che cattura il lettore.”
Giuria del Nordic Council Children and Young People’s Literature Prize 2020

Nasce MATERIE PRIME, la collana che fa luce sui grandi temi dell’adolescenza

La tredicesima estate inaugura la collana Materie Prime, che propone storie che raccontano la nascita dei sentimenti e delle emozioni e l’incapacità di dominarli. Una materia incandescente che può travolgere ma può splendere se è trattata con cura e attenzione.

I romanzi, scritti da autrici e autori sensibili ai grandi temi dell’adolescenza, in Materie Prime sono accompagnati da una riflessione finale. Nel primo romanzo che apre la collana, la postfazione è firmata da Marco Dallari. La collana ha la cura di Chiara Belliti.

La tredicesima estate

di Gabriella Sköldenberg
traduzione di Samanta K. Milton Knowles

Con la postfazione di Marco Dallari

Collana: Materie Prime

formato 13,5×21 cm
Pagg. 212 Prezzo: 15,90 euro
ISBN 9788874590957
Età di lettura: 13+

In libreria dal 24 marzo

Il romanzo gode del sostegno European Commission Eacea che premia chi contribuisce alla traduzione e diffusione di autori di lingue minori rinomati nei loro Paesi

L’autrice
Gabriella Sköldenberg
è editor e giornalista freelance. Ha debuttato nella narrativa con “La tredicesima estate”, uscito nel 2018, dimostrando rara sensibilità nell’indagare il cuore e l’anima dei suoi personaggi. Per questo romanzo è stata nominata al Nordic Council Literature Prize.


La traduttrice

Samanta K. Milton Knowles è traduttrice editoriale dallo svedese, dall’inglese e dal danese. Collabora con numerose case editrici, fra cui Beisler, Iperborea, Rizzoli, Camelozampa e Feltrinelli. È rielaboratrice e curatrice della versione definitiva italiana di Pippi Calzelunghe, pubblicata da Salani nel 2020, in occasione del 75esimo anniversario della prima pubblicazione del romanzo.

Marco Dallari è pedagogista. È stato professore ordinario di Pedagogia generale all’Università di Trento e alla Scuola di Specializzazione per l’Istruzione Secondaria (SSIS) di Rovereto. Presso la Facoltà di Scienze Cognitive dell’Università di Trento dirige il Laboratorio di comunicazione e narratività. Suoi principali interessi di ricerca riguardano la strutturazione delle identità personali, con particolare riferimento al rapporto fra i modelli di conoscenza e rappresentazione identitaria e l’animazione e le didattiche della produzione artistica, narrativa e teatrale.

Beisler Editore

La casa editrice Beisler Editore nasce a Roma nel 2002 su impulso di Ulrike Beisler (direttrice editoriale) e di Corrado Cirelli (marito e socio). Ulrike Beisler, tedesca di Monaco di Baviera, laureata in Letteratura tedesca, Letteratura comparata e Filosofia, ha maturato una lunga esperienza lavorativa all’interno di diverse case editrici in Germania, a Baltimora (USA), dove ha vissuto per alcuni anni insieme al marito, e poi in Italia, dove si è stabilmente trasferita nella seconda metà degli anni ’90. L’idea e il desiderio di dar vita a una casa editrice per bambini e ragazzi è maturata agli inizi del 2000, un periodo di fermento culturale, in cui erano ancora pochi gli editori indipendenti specializzati in letteratura per l’infanzia e per l’adolescenza, ma nell’aria si respirava una consapevolezza nuova, una volontà di cominciare a progettare albi illustrati e libri di qualità mirati ai bambini-ragazzi. Il catalogo della casa editrice comprende romanzi per ragazzi che sorprendono e a volte mordono, prime letture coinvolgenti ad alta leggibilità, albi illustrati raffinati e d’autore, storie trasversali per età e contenuti che riflettono la contemporaneità e le istanze delle nuove generazioni, libri da leggere e da ascoltare in versione audio. Un catalogo che è cresciuto, ha ricevuto premi prestigiosi e si è ampliato di anno in anno, facendosi apprezzare per l’attenzione e la cura editoriale, e per la scelta di pubblicare storie scritte e illustrate da autori di altissimo profilo, quali Quint Buchholz, Ole Könnecke, Jutta Richter, Maria Parr, Thè–Tjong King, Andreas Steinhöfel, Chiara Rapaccini, Guia Risari, Luisa Mattia, Anna Woltz, Øyvind Torseter e moltissimi altri.

https://www.beisler.it/ 
Facebook: https://www.facebook.com/beisler.editore/ 
Instagram: https://www.instagram.com/beislereditore/ 

Riferimenti Ufficio Stampa 

Francesca Tamberlani: ufficiostampa@beisler.it – 3381557825 
Beisler Editore: via del Forte Bravetta, 100 00164 – Roma – Tel: +39.06.95227473  

Loghi


Download Press Kit

Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo titolo invia un’email a ufficiostampa@lachicca.online

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

Semini

Un albo delicato e disarmante che, in forma poetica, ci svela la quotidianità di un bambino e il suo intimo sentire. Un libro che segna

La mia casa piccola

Una casa troppo piccola ma accogliente e amatissima. Un trasloco sofferto ma che si rende necessario. Un albo illustrato che affronta uno dei cambiamenti più

DIARIO DI GUERRA di Olga Grebennik

Una testimonianza urgente, scritta e disegnata sotto i bombardamenti dei russi a Charkov. Una matita e un taccuino per raccontare otto giorni nei sotterranei ucraini